RISULTATI

U13F
Prima fase UISP


U13M
Prima fase UISP


U14F
Prima fase UISP


U16F
Prima fase UISP


U17M
Prima fase UISP


SDF
prima fase FIPAV




[U14] Cuatto / TSEC 2-3
di Erik Viotti (02/02/2017)

Beh... dire “che partita” è dire poco.
Ci presentiamo in otto giocatrici in questa nebbiosa sera infrasettimanale in quel di Giaveno. Il Cuatto è la squadra in testa alla classifica con noi alla fine del girone di andata, è la squadra contro cui non molto tempo fa abbiamo perso in casa tre a due, insomma è l’avversario numero uno.
Ottimo riscaldamento, buona concentrazione, determinazione, otto teste in campo e sedici occhi sulla palla. E si vede subito dai primi scambi l’atteggiamento con cui abbiamo cominciato a giocare. Lasciamo le avversarie a 18 nel primo set, a 20 nel secondo.
Sembra tutto facile, troppo facile... Vincere tre a zero in un’oretta contro il Cuatto in casa loro farebbe strano. Ma non diremmo certo di no. Di sicuro la squadra avversaria ci sta mettendo del suo, non giocando alla sua altezza. Forse hanno qualche assenza importante.
Nel terzo set la partita cambia, esattamente come era successo a Trofarello. Le giavenesi cominciano a difendere bene, costruiscono buoni attacchi e fanno punti, la cosa ci destabilizza un po’. Forse tre anni di pallavolo non bastano ancora a farci capire che le partite non finiscono sul due a zero... Il terzo set è perso 27 a 25.
Quarto set: la disfatta. Un disastro in campo. Umori danneggiati, disordine nelle posizioni, errori sui fondamentali, sconforto, nervosismo. Con questi nefasti ingredienti la partita si riazzera. Perdiamo 25 a 18, due set pari.
Quinto set: la rinascita. Nonostante la doccia fredda di essere state riagganciate, le tigri di Trofarello trovano da qualche parte una riserva di grinta e voglia di vincere. Si combatte fino al cambio campo, 8 a 7 per noi. Le ragazze sono stanche, ma lo sono anche dall’altra parte della rete. 12 a 8 per noi. Basta stare calme e non sbagliare. Ci raggiungono, 12 a 11. Adrenalina a fiumi. 14 a 12 per noi. Non molliamo. Abbiamo vinto!
Sugli spalti i genitori non sono molti, ma sembrano cento da quanto urlano...

Che partita!







Notizia precedentetutte le notizieNotizia successiva