RISULTATI

U13F
Play Off UISP


U13M
Seconda fase UISP


U14F
FINALE A UISP


U16F
Coppa Primavera B UISP


U18M
Prima fase UISP


SDF
prima fase FIPAV




[U14F] TSEC - CUS Alpignano 2-3
di Erik Viotti (24/05/2019)

Partita emblematica... Ormai siamo all'ultimo incontro di questo girone "FINALE A", e il CUS Alpignano sarÓ quest'anno campione provinciale UISP Under 14 femminile. In pratica questa sera sarÓ un passaggio di consegne, da noi che campioni provinciali lo siamo stati l'anno scorso in Under 13 a loro che meritatamente (hanno stravinto le prime due partite, mentre noi le abbiamo purtroppo perse).
Quindi nulla da perdere. Ma una bella partita davanti da giocare al meglio.
Si comincia con un massacro. Nel primo set non raggiungiamo neppure i 10 punti. Non riusciamo ad attaccare e dall'altra parte non stanno certo ad aspettare noi.
Nel secondo set qualcosa si muove, le ragazze sono scosse dal punteggio precedente e non ci stanno a finire l'anno in questo modo. Perdiamo, ma facendo il doppio dei punti.
Il terzo set Ŕ alla pari... Si cominciano a vedere i primi errori della squadra avversaria e noi sbattiamo sul pavimento qualche pallone in pi¨. Dopo un estenuante scambio di set-point (con cui il CUS avrebbe chiuso la partita) riusciamo a spuntarla e a portare il punteggio sul 1-2.
Nel quarto set conduciamo noi, le spaesate ragazze avversarie si fanno sorprendere da alcune delle nostre che punto dopo punto stano cominciando a capire il gioco avversario. Vinciamo con un bel vantaggio... Due pari. Dobbiamo telefonare in pizzeria... faremo tardi!
Nel tie break entriamo in campo con determinazione. Le avversarie sembrano "cotte", ma Ŕ solo un'illusione. Ci regolano con facilitÓ sfruttando la nostra "paura di vincere", battendoci infine per 3 a 2.

Morale. Quest'anno non abbiamo vinto il campionato. Ci possono essere mille motivi, e non uno sarÓ mai sufficiente. PerchŔ lo ripeto: sono le piccole cose a fare la differenza.
Per˛ siamo quarti, e quarti a testa alta perchŔ siamo gli unici ad aver portato al tie break le vincitrici. Brave ragazze!
Adesso pizza, da domani si pensa al futuro.







Notizia precedentetutte le notizieNotizia successiva